Viale dei Caduti nella Guerra di Liberazione,368 - 00128 RM
Lun. - Ven. dalle 08.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00

“sconto” TARI delle aziende spalmato sulle famiglie

Le superfici che producono prevalentemente rifiuti speciali, ovvero le aziende, chiunque abbia partita IVA, quindi siano esse piccole come un’autofficina o molto più grandi, dovrebbero essere esenti dal tributo TARI.

La legge numero 147 del 2013 parla chiaro: dove c’è prevalenza di rifiuti aziendali urbani, c’è esenzione; laddove, invece, non sia possibile stabilire la prevalenza, si applica una riduzione. Accade, invece, che venga applicato sempre il secondo principio. E quello che si risparmia con lo “sconto” che si applica viene però poi spalmato sulle famiglie. È quanto denuncia FederAnsig, federazione che si occupa di unire le imprese sulle quali incombe l’obbligo di adeguamento alle normative inerenti gestione, produzione, trasporto, smaltimento di rifiuti speciali pericolosi e non, operanti in qualsiasi settore, affinché meglio possano tutelare i comuni interessi e tutelare tanto i singoli, quanto le imprese e i gruppi. Si tratta, per loro, di una palese ingiustizia.

  • Visite: 83